Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

PRAGA – Intreccio storia tra Tevere e Moldava

Storie e personaggi tra Boemia, Moldavia e l’unificazione italiana: e’ il tema al centro del volume “L’unita’ d’Italia. Un intreccio di storia tra Tevere e Moldava?”, che verra’ presentato giovedi’ a Praga presso l’Istituto italiano di cultura. Il libro raccoglie gli interventi di un gruppo di studiosi italiani e cechi, riunitisi due anni fa, in occasione del centocinquantesimo anniversario dell’unita’ d’Italia, tra la fortezza dello Spielberg di Brno e l’Istituto italiano di Praga. Da quell’incontro sono uscite diverse riflessioni, dal Risorgimento al contesto storico mitteleuropeo, dalla Giovine Italia mazziniana ai patrioti incarcerati nello Spielberg, dal rapporto tra la Chiesa di Roma e il cattolicesimo in terra boema. Un intreccio tra due terre ben rappresentato anche dagli stessi dodici autori, tra studiosi e ricercatori italiani e cechi, boemisti e italianisti, storici, teologi, linguisti, curatori d’archivio e di musei. A introdurre l’incontro saranno l’ambasciatore italiano Pasquale D’Avino e Jiri’ Pelan, docente dell’Universita’ Carlo, alla presenza degli autori e dei curatori, Pavel Helan e Marco Moles. L’iniziativa e’ patrocinata dall’ambasciata italiana e dall’Istituto e promossa dall’Italian Business Center di Praga.