Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Crisi in Ucraina. Fornitura di beni umanitari a favore della popolazione vulnerabile

È partito il 6 giugno dalla Base di pronto intervento umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD) un trasporto umanitario in favore della popolazione ucraina arrivato ieri a Siret, Romania, con un carico di circa 6 tonnellate di kit medici (chirurgici, post traumatici e per il trattamento di malattie non trasmissibili) e beni umanitari (tra cui tende, coperte, stufe per tende, kit igienico – sanitari e taniche per la raccolta dell’acqua) messi a disposizione dalla Cooperazione Italiana. I beni in questione verranno utilizzati nel quadro della risposta umanitaria dell’OSC italiana “Cuamm Medici con l’Africa” a Chernivtsi in Ucraina finanziata da diverse realtà tra cui lo “Ukraine Humanitarian Fund” (UHF), fondo multi-donatori gestito dall’Ufficio delle Nazioni Unite per il Coordinamento degli Affari Umanitari (OCHA) a cui ha contribuito la stessa Cooperazione Italiana lo scorso marzo con 6 milioni di euro.

Ti potrebbe interessare anche..