Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Partecipazione del Sottosegretario agli Esteri Maria Tripodi all’8° Congresso mondiale sull’abolizione della pena di morte a Berlino

Il sottosegretario agli Affari Esteri e alla Cooperazione Internazionale, Maria Tripodi, ha partecipato a Berlino all’8° Congresso mondiale sull’abolizione della pena di morte, organizzato dall’Associazione francese Ensemble Contre la Peine de Mort (EPCM), in collaborazione con la Germania. L’evento è stato inaugurato dal Ministro degli Affari Esteri tedesco, Annalena Baerbock e ha visto la partecipazione di rappresentanti degli Stati, di istituzioni internazionali e di Organizzazioni della Società Civile, impegnati nella campagna abolizionista a livello globale.
La partecipazione del sottosegretario Tripodi ha consentito di ribadire il ruolo di primo piano tradizionalmente svolto dall’Italia nella campagna internazionale contro la pena di morte, priorità della nostra azione internazionale in materia di diritti umani. Il sottosegretario ha inoltre inaugurato l’evento organizzato dalla Comunità di Sant’Egidio insieme all’Ambasciata d’Italia a Berlino, con esperti, attivisti, testimoni e società civile. Nell’occasione, Tripodi ha ricordato come la pena capitale sia inumana, inefficace in quanto non funge da deterrente e costituisce un’offesa al valore e alla dignità della vita umana.
Nel corso della permanenza a Berlino, il sottosegretario Maria Tripodi ha avuto un incontro bilaterale con la sua omologa tedesca Susanne Baumann. L’incontro ha consentito di ribadire la piena consonanza tra Italia e Germania su principi essenziali di politica estera, quali il sostegno all’Ucraina contro l’aggressione russa, la difesa dei diritti umani e delle donne, il multilateralismo, l’europeismo e l’atlantismo. Baumann e Tripodi hanno concordato sulla necessità di un meccanismo europeo di solidarietà con l’Italia e gli altri paesi rivieraschi del sud del continente che ricevono i flussi migratori dal mediterraneo.

Ti potrebbe interessare anche..