Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Incontro del Vicepresidente del Consiglio e Ministro degli Esteri, On. Antonio Tajani, con il Primo Ministro del governo di unità nazionale della Libia ad interim, Abdul Hamid Dbeibah

Il Vicepresidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, ha incontrato oggi il Primo Ministro del governo di unità nazionale della Libia ad interim, Abdul Hamid Dbeibah.
Nel corso della riunione, cui ha partecipato una delegazione di Ministri libici, sono state affrontate le principali questioni in materia di collaborazione politica, economica, migratoria ed energetica.
Il Vicepremier Tajani ha innanzitutto ribadito il pieno sostegno dell’Italia alla tenuta di elezioni parlamentari e presidenziali e alla mediazione delle Nazioni Unite quali tappe fondamentali del percorso verso la stabilizzazione della Libia. “E’ necessario lavorare assieme per assicurare l’unità istituzionale e territoriale della Libia, che rappresenta un pilastro indispensabile per la stabilità del Mediterraneo” ha sottolineato il Ministro degli Esteri.
Si è poi soffermato anche sulla necessità di una più efficace collaborazione in materia migratoria: “Italia e Libia devono collaborare fianco a fianco nella lotta al traffico di esseri umani e fermare le partenze irregolari” e per far questo “è necessario assicurare un forte sostegno europeo e una stabile collaborazione con le Agenzie ONU”.
Tajani e Dbeibah hanno in seguito discusso della stabilità politica ed economica della regione.
Il Vicepremier ha inoltre offerto la collaborazione della Farnesina e delle sue strutture incaricate dell’export e del commercio estero per approfondire la collaborazione in ambito economico e commerciale: “metteremo subito al lavoro una commissione congiunta per favorire la presenza delle piccole e medie imprese italiane in Libia. Organizzeremo in tempi rapidi un business forum a Tripoli e rafforzeremo la collaborazione in tutti i settori, a partire da quelli della sanità e delle energie rinnovabili”.
Tajani e Dbeibah hanno concordato anche sul ruolo di primo piano della Libia per la sicurezza energetica italiana ed europea, auspicando un aumento degli investimenti italiani nel Paese.

Ti potrebbe interessare anche..