Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

In Collezione Farnesina due opere di Berengo Gardin

“Polesine, Veneto” (1971)
“Polesine, Veneto” (1971)

Tra le recenti acquisizioni della Collezione Farnesina, scopriamo le opere “Polesine, Veneto” (1971) e “Taranto” (1993) di Gianni Berengo Gardin (Santa Margherita Ligure, 1930).

La prima delle fotografie è tratta dalla serie sul Delta del Po, che racconta di un paesaggio antico, caratterizzato dal “persistere del lavoro agricolo nella sua arcaicità” e non intaccato dai processi della moderna industrializzazione, mentre la seconda fa parte del reportage realizzato sugli “Aspetti della religiosità in Italia”, realizzato dall’artista tra il 1990 e il 1993.

Sin dagli anni Cinquanta, Berengo Gardin documenta – rigorosamente in bianco e nero  – le bellezze, i cambiamenti e le contraddizioni dell’Italia, rivolgendo il suo occhio attento alle diverse realtà e ai diversi ambiti, dall’architettura al paesaggio, dalla vita di provincia alle questioni sociali. A tal proposito, si ricordino il reportage degli anni Settanta sulle condizioni dei malati negli istituti psichiatrici italiani e, più recentemente, la serie sulle grandi navi a Venezia.

Courtesy l’artista e la Fondazione Forma per la Fotografia