Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Nota di Accreditamento Stampa Evento sulla VII Settimana della Cucina Italiana nel Mondo – 18 novembre 2022 ore 12.00

NOTA DI ACCREDITAMENTO STAMPA

“Convivialità, sostenibilità e innovazione”

La VII Settimana della Cucina Italiana nel Mondo

Farnesina – 18 novembre 2022, ore 12:00

 

Venerdì 18 novembre 2022 alle ore 12.00 si terrà alla Farnesina, presso la Sala delle Conferenze Internazionali, l’evento sulla VII edizione della Settimana della Cucina Italiana nel Mondo (SCIM), dal titolo “Convivialità, sostenibilità e innovazione: gli ingredienti della cucina italiana per la salute delle persone e la tutela del pianeta”.

All’evento – moderato da Maddalena Fossati Dondero, Direttore de La Cucina Italiana, media partner dell’evento, e aperto dal Direttore Generale per la Promozione del Sistema Paese, Lorenzo Angeloni – interverranno il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Antonio  Tajani, il Ministro dell’Agricoltura, Sovranità Alimentare e Foreste Francesco Lollobrigida, il Ministro della Salute Orazio Schillaci, il Vice Ministro delle imprese e il Made in Italy, Valentino Valentini, insieme a qualificati interlocutori della filiera produttiva agro-industriale italiana, tra i quali Federalimentare, Filiera Italia, FIPE, ICE, ENIT e Slow Food, oltre al noto ristoratore stellato Alessandro Pipero, che interverrà per illustrare la sua filosofia di innovazione nella tradizione gastronomica romana e di apertura ad altre cucine, collegandosi quindi ai temi della candidatura di Roma per Expo 2030.

Giunta alla sua settima edizione, la Settimana della Cucina italiana nel mondo è un’iniziativa di promozione integrata che si propone di valorizzare all’estero le eccellenze del settore enogastronomico italiano, sostenendo le esportazioni, l’internazionalizzazione e i flussi turistici in entrata, attraverso la realizzazione di eventi mirati da parte della rete di Ambasciate, Consolati, Istituti di cultura e uffici ICE.

Sono oltre ottomila le iniziative realizzate in tale contesto dal 2016 ad oggi dalla rete di Ambasciate, Consolati e Istituti di Cultura italiani in più di cento Paesi, che includono seminari di approfondimento sulla dieta mediterranea, incontri con operatori economici di settore, formazione e classi dimostrative, incontri con chef. Tra le oltre mille iniziative in programma per l’edizione 2022, sarà presentata in numerosi Paesi una mostra ideata da Slow Food dal titolo “Eroi del cibo”, incentrata sui temi della sovranità alimentare, oltre a un videocorso sulle identità dei prodotti e delle culture delle regioni italiane, realizzato dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo.

La conferenza rappresenterà quindi un momento di riflessione su temi di grande attualità, quali il dibattito sulle etichettature fronte pacco e la dieta Mediterranea come modello alimentare sano, equilibrato e sostenibile, ma anche occasione per delineare un approccio di sistema su tali tematiche.

Giornalisti e foto-cine operatori potranno seguire i lavori in presenza. L’evento verrà anche trasmesso in diretta streaming sul canale Youtube della Farnesina.

I rappresentanti della stampa interessati a seguire l’evento in presenza potranno richiedere l’accreditamento –  entro le ore 16.00 di giovedì 17 novembre – inviando una mail all’indirizzo accreditamentostampa@esteri.it (tel. 06/3691.3432 – 8573 – 3078), allegando:

– documento di identità;

– lettera della testata di appartenenza o, in assenza, tesserino professionale;

– Nota Verbale dell’Ambasciata a Roma del Paese dell’organo di stampa rappresentato (per i rappresentanti degli organi di stampa stranieri)

La Stampa accreditata potrà accedere alla Farnesina dall’ingresso centrale, lato sinistro, il 18 novembre 2022 dalle ore 11.00 alle ore 11.45. 

Si consiglia l’uso della mascherina FFP2.

La comunicazione dei dati personali sopra indicati equivale ad autorizzarne l’utilizzo ai sensi del Decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 e del GDPR (Regolamento UE 2016/679) da parte della Direzione Generale per la Diplomazia Pubblica e Culturale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, titolare del trattamento, per fini strettamente professionali e/o legati allo svolgimento dell’evento in oggetto.

Ti potrebbe interessare anche..