Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Teheran, proiezione del film “I fratelli di Leila”

Teheran, proiezione del film “I fratelli di Leila”
Teheran, proiezione del film “I fratelli di Leila”

Presso la Residenza dell’Ambasciatore italiano a Teheran, Giuseppe Perrone, si è svolta, in forma di proiezione privata, alla presenza del cast e del regista Said Roustaee, la première del film “I fratelli di Leila”, presentato a Cannes l’anno scorso e proiettato in Italia in anteprima al FESCAAAL di Milano e al BiFest di Bari a fine marzo.

Il film, che narra la storia di una famiglia imperfetta dove la figlia Leila rappresenta l’unica ancora di salvataggio di fronte all’irresponsabilità dei quattro fratelli maschi e del padre, rappresenta una metafora del ruolo centrale delle donne nella società iraniana contemporanea.

Tra i partecipanti all’evento anche Taraneh Alidoosti, straordinaria interprete nel carattere di Leila, attrice di punta del cinema iraniano, arrestata e successivamente rilasciata nel gennaio scorso per il sostegno pubblico espresso nei confronti delle recenti proteste.

“Il film – ha detto l’Ambasciatore Perrone – si colloca nel solco della migliore tradizione della cinematografia iraniana. Esso rappresenta un omaggio alla tenacia ed al coraggio delle donne iraniane che continua a suscitare profonda ammirazione in Italia ed in Europa.”

Roustaee, nonostante la sua giovane età (33 anni), è già conosciuto dal pubblico italiano per l’altro suo capolavoro, “Sei milioni e mezzo”, candidato al Premio Orizzonti al Festival di Venezia del 2019.

 

Ti potrebbe interessare anche..