Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Tokyo, l’Ambasciata apre al pubblico la “Casa del Design Italiano”

Tokyo, l’Ambasciata apre al pubblico la “Casa del Design Italiano”
Tokyo, l’Ambasciata apre al pubblico la “Casa del Design Italiano”

In occasione della Giornata Nazionale del Made in Italy, l’Ambasciata d’Italia a Tokyo aprirà al pubblico il 15 aprile la “Casa del Design Italiano”, la prima esposizione permanente di design industriale italiano presso un’Ambasciata italiana all’estero. L’iniziativa, voluta dall’Ambasciatore Gianluigi Benedetti e curata dagli architetti Matteo Belfiore e Valentina Cannava (MB-AA), è stata realizzata in collaborazione con l’Associazione del Disegno industriale (ADI) e col prezioso contributo di più di 20 aziende italiane.

L’esposizione, inaugurata lo scorso 12 marzo, è allestita negli spazi aperti della Cancelleria (ingresso, atrio e salone) ristrutturata nel 2005 con un progetto dell’architetto Gae Aulenti. La mostra include una selezione di oggetti e arredi iconici, alcuni dei quali insigniti del prestigioso premio Compasso d’Oro. L’allestimento è stato studiato per consentire di realizzare facilmente diverse configurazioni degli spazi adatti alle varie esigenze dell’Ambasciata.

Il primo spazio espositivo è dedicato al design dell’automotive e raccoglie componenti di design progettati per le quattro e due ruote. I totem espositivi, prodotti da Graniti Fiandre, sono rivestiti con le innovative lastre Maximum Uni Ice Active da 6mm ed ospitano il freno a disco Brembo Upgrade Gt Braking System, lo pneumatico Pirelli P-Zero (PZ4), il Cravattino Piaggio Vespa Primavera, il cerchione Oz Racing Rally Racing. L’ambiente attiguo contiene i lockers realizzati appositamente da Shukoh, un’azienda giapponese dall’animo italiano. Sono verniciati con il caratteristico Rosso Marrone RAL3011 che contraddistingue la facciata dell’Istituto Italiano di Cultura di Tokyo e richiama il colore delle raffinate lacche giapponesi. Trova posto e si colloca all’ingresso anche la celebre bici De Rosa.

L’atrio, che accoglie gli ospiti in un caldo ambiente di attesa, contiene  il mobile Flat di Cassina su cui poggiano il modello in scala della Ferrari Daytona SP3 e la iconica lampada Come Together di Artemide. La tenda modulare scorrevole realizzata da I-Mesh  chiude idealmente l’ambiente e segna il passaggio agli Uffici consolari. La poltrona Multichair di B-Line e la sedia Ginger di Poltrona Frau creano un piccolo angolo conversazione, completato dalla libreria Nuvola Rossa di Cassina e dai modelli in scala delle Automobili Lamborghini disegnate dal Centro Stile, della Maserati MC20 della Ducati Panigale V4.

Il Salone è uno spazio polifunzionale che grazie alla leggerezza degli arredi consente molteplici configurazioni e permette di tenere nella sala riunioni, conferenze stampa e seminari, ma anche attività di promozione e iniziative culturali. I tavoli Flipper di Unifor (Compasso d’Oro ADI 1998), le sedie Close di Quadrifoglio Group, il mobiletto Componibili di Kartell, il Touch Down Unit di Unifor, abbinato alla caffettiera Dedica di De Longhi, creano insieme un’area di lavoro attrezzata.

Sul lato opposto della sala, due angoli relax accolgono gli ospiti. Il primo, realizzato con il divano e le poltrone Intervista di Poltrona Frau, il tavolino D.555.1 di Molteni e la lampada Luminator di FontanaArte. Sullo sfondo, l’Arazzo Contemporaneo di I-Mesh. Il secondo, più informale, composto dalle poltrone Bardi Bowl Chair di Arper e Filinea di La Cividina, la lampada Arco di Flos (Compasso d’Oro ADI 2020) e la Libreria CF di Unifor.

Ti potrebbe interessare anche..