Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Belgio. Presentazione della strategia nazionale sull’idrogeno

Nei giorni scorsi il Governo federale belga ha presentato la strategia nazionale sull’idrogeno con l’obiettivo di rendere il Belgio non solo un crescente crocevia di riferimento per le importazioni ed il transito di idrogeno in Europa, ma anche un centro di innovazione tecnologica in materia energetica grazie al ruolo cruciale giocato dal proprio tessuto industriale e dalla rete di partenariati con i paesi vicini e numerosi altri Paesi terzi. Il Primo Ministro belga De Croo ha segnalato come la politica sull’idrogeno costituira’ uno dei pilastri essenziali della strategia energetica a lungo termine del Paese (insieme all’eolico rinnovabile e offshore, al nuovo nucleare ed ai combustibili fossili combinati con cattura del carbonio) per continuare ad assicurare la sicurezza del settore in Belgio ed in Europa. La Ministra per l’Energia Tinne Van der Straeten ha, da parte sua, confermato che il Governo investira’ circa mezzo miliardo di euro, gia’ allocato dal PNRR belga, per progetti di ricerca sulla tecnologia dell’idrogeno e si adoperera’, anche tramite l’adozione di nuove leggi ad hoc, per facilitare la trasformazione del Belgio in un centro per l’idrogeno in Europa e tramite l’istituzione di un “Consiglio nazionale dell’idrogeno” per favorire il dialogo tra settore pubblico e privato ed aiutare le aziende belghe nel loro percorso di internazionalizzazione. La Ministra dell’Energia ha inoltre informato di aver lanciato un bando per sostenere la realizzazione degli impianti necessari all’importazione dell’idrogeno per velocizzarne l’immissione nel Paese prevedendo una dotazione di 10 miliardi di euro a favore di progetti che soddisfino determinate condizioni e possano essere completati entro il 31 luglio 2026.

Ti potrebbe interessare anche..