Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

EAU. Maire Tecnimont e Saipem firmano contratti record per lo sviluppo dei giacimenti di gas di Hail e Ghasha

Maire Tecnimont e Saipem hanno firmato con l’emiratina ADNOC le lettere di aggiudicazione per lo sviluppo dei giacimenti di gas naturale di Hail e Ghasha al largo di Abu Dhabi. I contratti hanno un valore complessivo di 17 miliardi di dollari, di cui 13 in capo alle due imprese italiane. ADNOC detiene la quota di maggioranza (55 per cento) della concessione del giacimento di Hail e Ghasha, alla quale partecipa anche ENI con il 25 per cento. La componente onshore del contratto, assegnata interamente a Maire per un valore di 8,7 miliardi di dollari, comprende lo sviluppo di unita’ di trattamento di gas naturale, condotte e impianti di supporto. La componente offshore, assegnata ad un consorzio composto da Saipem e dalla societa’ emiratina NPCC, prevede la realizzazione di impianti di perforazione, isole artificiali e oltre 300 chilometri di condotte sottomarine. Il valore complessivo del pacchetto offshore e’ di 8,2 miliardi di dollari, di cui la meta’ in capo a SAIPEM. Complessivamente, si tratta del piu’ grande contratto nel settore del gas naturale mai assegnato da ADNOC e della maggiore operazione aggiudicata a Maire Tecnimont nella storia del gruppo.

Per gli EAU, lo sviluppo dei giacimenti di Hail e Ghasha costituisce un obiettivo strategico per la diversificazione del comparto energetico nazionale. Quando sara’ completato nel 2028, l’obiettivo e’ di operare a emissioni zero, utilizzando tecnologie avanzate di cattura e recupero di anidride carbonica. Per le nostre imprese, l’aggiudicazione rappresenta un risultato storico, non solo per l’importo senza precedenti dei contratti ma anche per il riconoscimento del valore della tecnologia italiana in un settore strategico per la regione.

Ti potrebbe interessare anche..