Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Colloquio telefonico tra il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Esteri, On. Antonio Tajani, e il Segretario di Stato statunitense, Antony Blinken

Il Vice Presidente del Consiglio e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, On. Antonio Tajani, ha avuto un colloquio telefonico con il Segretario di Stato statunitense, Antony Blinken.

Nel confermare l’importanza primaria che l’Italia attribuisce al rapporto con gli Stati Uniti, il Vice Presidente Tajani ha illustrato le linee guida della Presidenza italiana del G7 e ha ricordato che per l’Italia la libertà di navigazione nel Mar Rosso è una priorità assoluta.

Nell’affermare la necessità di lavorare a una soluzione diplomatica in Medio Oriente, Tajani ha espresso soddisfazione per l’adozione della risoluzione ONU sull’assistenza umanitaria a Gaza lo scorso 22 dicembre, ha ringraziato gli USA per la posizione costruttiva e ha ribadito la centralità della cooperazione in ambito Nazioni Unite per la risoluzione della crisi.“L’Italia rimane impegnata a evitare una regionalizzazione del conflitto e a garantire l’invio di aiuti umanitari alla popolazione civile di Gaza. Ora seguiamo con la massima attenzione gli ultimi sviluppi in Libano e nel Mar Rosso per evitare che si aprano altri teatri di crisi”.

“La situazione in Ucraina, il conflitto in Medio Oriente e l’intelligenza artificiale sono i temi prioritari della nostra presidenza G7”, ha aggiunto Tajani. “Ho ringraziato l’amico Antony per il sostegno alla nostra agenda, prova evidente di quanto è solido il legame transatlantico” ha affermato il Vicepremier.

“La profonda amicizia che lega Roma e Washington ci consentirà di convergere insieme agli altri Partner G7 su azioni concrete che porteranno beneficio a tutti”.

Tajani ha poi espresso al Segretario di Stato Blinken soddisfazione per l’eccellente coordinamento bilaterale, in ambito NATO, Quint e G7 sulla formulazione degli impegni di sicurezza nei confronti dell’Ucraina. “Roma e Washington lavorano insieme per una pace giusta e duratura. Kiev può contare sul nostro sostegno. Lo ribadiremo anche insieme ai partner G7” – ha aggiunto.

“La stabilità, la sicurezza e la prosperità del Mediterraneo e del continente africano sono centrali nell’agenda della nostra presidenza del G7” ha sottolineato Tajani, ricordando l’impegno italiano con il lancio del Piano Mattei e la grande attenzione del Governo al tema della sicurezza alimentare.

“Ho infine confermato al Segretario di Stato Blinken che la Presidenza italiana del G7 guarderà con grande attenzione all’Indo-Pacifico, una regione in forte crescita e in cui si osserva una crescente competizione” – ha concluso il Vice Presidente Tajani.