Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Belgrado: 24 ore dedicate all’eleganza italiana

L’Istituto Italiano di cultura di Belgrado ha ospitato la decima edizione dell’evento “24 ore di Eleganza” dedicato ai maestri italiani della sartoria. Il 30 settembre, in collaborazione con la DeGorsi Luxury Consulting, l’Istituto ha ospitato una serie di iniziative nell’ambito della manifestazione “Bello e Ben Fatto”. 

Nel corso dell’evento, è stato anche presentato il libro sui dieci anni di “24 ore di eleganza”, che racconta il lavoro dei i più grandi maestri del fatto a mano che, con la loro creatività ed eleganza, sono il simbolo di un tempo e fanno da contrappeso alla produzione in serie e all’industria della moda. E’ stato anche proiettato il documentario  “54 hours of Rubinacci”  che illustra tutte le fasi della creazione di un abito fatto a mano presso l’atelier di uno dei più grandi esperti napoletani della Rubinacci. 

Per l’occasione è stata inoltre allestita una mostra con abiti fatti a mano dei più grandi maestri italiani dell’eleganza  come Sciamat, Chiaia, Rubinacci, Liverano, A.Caraceni e una seconda mostra sul fatto a mano in Serbia, con il meglio dell’artigianato serbo. Infine, una tavola rotonda sul tema “Artigiani e nuova normalità” con un confronto tra Valentino Ricci (Sciamat), Gennaro Annunziata (Chiaia), Fabio Attanasio (The Bespoke Dudes), Stefania Ferrero (Faggioli Atelier). 

 

belgrado appro1

 

 

Ti potrebbe interessare anche..