Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Rapporto su investimenti, partenariati e commercio tra Italia e Francia

L’Ufficio Economico dell’Ambasciata d’Italia a Parigi ha elaborato un rapporto ricognitivo delle principali presenze economiche italiane in Francia e francesi in Italia, utile a tutti coloro che sono interessati alle relazioni economiche, industriali e finanziare tra Italia e Francia.

Ne è emersa un’immagine di due sistemi industriali e produttivi fortemente legati ed integrati, caratterizzati da un interscambio commerciale in costante aumento e da importanti investimenti reciproci nei principali settori di eccellenza delle economie dei due Paesi.

Con un interscambio complessivo superiore ai 111 miliardi di euro nel 2022, la Francia si è confermata il secondo partner commerciale dell’Italia a livello globale.

Sul piano degli investimenti, la Francia si conferma il primo investitore estero in Italia con un portafoglio di circa 87,4 miliardi di euro nel 2021, pari al 22,2% circa del totale, con oltre 2.000 imprese controllate attive in Italia che impiegano circa 290.000 addetti e generano oltre 110 miliardi di euro di fatturato annuo.

Per quanto riguarda gli investimenti italiani in Francia, con un portafoglio di 50,8 miliardi di euro nel 2022, l’Italia è il quinto investitore estero, dietro a Stati Uniti, Germania, Svizzera e Regno Unito. In Francia si contano circa 1.800 imprese a controllo italiano, che occupano 82.000 lavoratori e generano 50 miliardi di euro all’anno di fatturato.

Ti potrebbe interessare anche..