Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

Preferenze cookies

Medio Oriente: Mogherini in Libano e Giordania, visita a Unifil e campi profughi

L’aiuto ai profughi palestinesi e siriani, e il contributo dell’Italia alla stabilita’ e alla sicurezza della regione sono al centro della visita che il ministro degli Esteri, Federica Mogherini, farà da questa sera a domenica in Libano e Giordania.


In Libano il ministro vedrà il suo omologo Gebran Bassil, il presidente del Parlamento, Nabih Berri, e il ministro della Difesa, Samir Mokbel, in vista della conferenza per il sostegno alle forze armate libanesi che si terrà il 17 giugno a Roma.


In Giordania, Mogherini avrà un’udienza con il Re di Giordania Abdullah II e incontrerà il suo collega Nasser Judeh.


In preparazione della missione, il ministro ha avuto una conversazione telefonica con il primo ministro Tammam Salam, in questi giorni in visita all’estero.


Il ministro visiterà domani a Beirut il campo profughi di Burj el Brajneh e un campo di rifugiati siriani nella Bekaa. In Giordania, Mogherini parteciperà domenica all’inaugurazione dell’ospedale realizzato dalla Provincia Autonoma di Trento con i fondi della Cooperazione Italiana, in collaborazione con la nostra Protezione Civile, ad Azraq. Si tratta di una struttura prefabbricata per la fornitura di servizi sanitari di secondo livello ai profughi siriani.


Sempre domenica, il ministro sarà al quartier generale dell’Unifil nel sud del Libano dove incontrerà il contingente italiano.

Ti potrebbe interessare anche..